Skip to content

DEVOTIONARIO CISTERCENSE

DEVTIONARIO
CISTERCENSE

Un oggetto raro e prezioso per i bibliofili

L'opera

Il monastero medievale di Herrenalber, situato vicino alla città di Ulm, nella parte meridionale della Germania, ebbe in una certa epoca un notevole scriptorium.

È proprio in questo luogo che venne realizzata l’opera, nell’anno 1484 ed elaborata dal cantore del cenobio Johannes Zurn de Nyposheim, secondo quanto riporta lo stesso autore materiale nella conclusione del manoscritto. 

L'ordine cistercense

L’ordine cistercense (in latino Ordo cisterciensis) è un ordine monastico di diritto pontificio. Ebbe origine dall’abbazia di Cîteaux (in latino Cistercium), in Borgogna, fondata da Roberto di Molesme nel 1098. Sorse all’interno della congregazione cluniacense, dal desiderio di maggiore austerità di alcuni monaci e da quello di ritornare alla stretta osservanza della regola di san Benedetto e al lavoro manuale. L’ordine è organizzato in monasteri autonomi riuniti in congregazioni monastiche, ciascuna delle quali dotata di costituzioni proprie ed è retto da un abate generale residente a Roma.

Si tratta di un lavoro di grande interesse per vari motivi. Per prima cosa, si deve ricordare che in quel tempo già esisteva la forte concorrenza dei libri stampati. Per questo, la fattura di un esemplare a mano supponeva la volontà di continuare con la tradizione secolare e anche il desiderio di realizzare una opera che si facesse notare per la sua bellezza e il modo di esecuzione. In quell’epoca i libri realizzati a mano godevano di grande prestigio, in opposizione ai libri fatti “con uno stampo”. Federico da Montefeltro, duca di Urbino, che era uno squisito bibliofilo, proibì in modo tassativo che nessun libro stampato entrasse a far parte della raccolta della sua magnifica biblioteca.

Un'opera Unica

DEVOTIONARIO CISTERCENSE

Oppure

Alcune Curiosità storiche e culturali

Edvard Munch: 80 anni dalla sua morte

Oggi, 23 gennaio 2024, ricorre l’ottantesimo anniversario della morte del pittore Edvard Munch, uno dei più importanti esponenti del Modernismo.  Per oltre sessant’anni produsse le sue opere sperimentando con pittura, arti
> Leggi l'articolo

Antonio Canova: 200 anni del genio neoclassico

Una nuova bellezza che trascende l’antico Duecento anni fa, il 13 ottobre 1822 moriva Antonio Canova, l’artefice divino. Nato a Possagno, vicino Treviso, Canova fu uno dei più grandi artisti del
> Leggi l'articolo

I cavalieri erranti e le loro fantastiche avventure

Ma chi erano i cavalieri erranti? «Sembrami, signor canonico, che il suo discorso tenda a farmi credere che non abbiano avuto mai esistenza al mondo i cavalieri erranti e che i
> Leggi l'articolo

COMPILA IL FORM

Richiedi informazioni per Essere Contattato e ottenere subito a casa tua la preziosa Opera!