Skip to content

Pellegrini di Speranza

Pellegrini di Speranza

I due Giubilei di Papa Francesco

“Dobbiamo tenere accesa la fiaccola della speranza che ci è stata donata, e fare di tutto perché ognuno riacquisti la forza e la certezza di guardare al futuro con animo aperto, cuore fiducioso e mente lungimirante”

Lettera del Santo Padre Francesco a S. E. Mons. Rino Fisichella per il Giubileo 2025

bossorilievo giubileo 2025

Nel 2022 Papa Francesco nella sua lettera a Mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione scrive dell’importanza della Speranza, soprattutto dopo gli ultimi anni della pandemia, affinché essa possa portare l’umanità ad una rinascita nel segno della fratellanza e della solidarietà.
Questo importante messaggio è confermato e ribadito dalla Bolla Giubilare SPES NON CONFUNDIT, emanata il 9 maggio 2025. Nella bolla il Pontefice rivela il profondo legame fra il Giubileo Straordinario indetto da Lui nel 2015, nato allo scopo di vivere la Misericordia divina e il Giubileo dedicato alla Speranza volto a far nascere in ogni cuore la certezza della salvezza in Cristo.
Gli uomini di Speranza non saranno vinti da nessuna tempesta e vivranno in Nostro Signore Gesù al di là del peccato e della morte.

Per celebrare il Giubileo 2025 Maurizio Carnevali realizza in esclusiva per Patrimoni d'Arte un prezioso bassorilievo che svela l’amore Misericordioso di Dio che infonde Speranza nei cuori degli uomini.

L’Opera racconta tramite suggestive immagini i due Giubilei di Papa Francesco

A sinistra il giubileo della Misericordia del 2015 è rappresentato nella figura di Gesù che accoglie in un abbraccio misericordioso la donna protagonista della parabola della peccatrice perdonata (Lc 7,36-50), identificata nella tradizione con Maria Maddalena. Ai piedi delle due figure sono presenti delle macerie, ad indicare il periodo travagliato che il mondo devastato dalle guerre sta vivendo.

Un collegamento fondamentale che ci riporta alle rappresentazioni dedicate al Giubileo del 2025 dedicato alla Speranza.

Nella parte superiore è stato ripreso il simbolo del Giubileo raffigurando una nave che come albero maestro ha una croce, le figure che lo sostengono rappresentano la forza che gli uomini hanno se agiscono nel segno della fratellanza e della solidarietà che rivive anche nell’aiuto alle persone in difficoltà in un mare agitato.

Nella parte inferiore è stata ripresa la parabola del seminatore (Matteo 13,1-23) un fanciullo porta alcuni semi al padre che con cura accudisce una piccola pianta, fiducioso che possa portare buoni frutti. Nel cielo vola una colomba e con essa si staglia all’orizzonte la Speranza di un futuro migliore dove la Pace possa finalmente portare i suoi frutti.

La lavorazione dell'opera

L’artista realizza il bassorilievo in simil-bronzo lavorato artigianalmente con patina oro antico ossidato verde.

Il manufatto scultoreo è costituito da una resina epossidica con carica inerte di limatura di bronzo e carbonato di calcio. Tale miscela costituisce una lega estremamente resistente agli agenti atmosferici ed a eventuali sollecitazioni fisiche.

La lavorazione artigianale compiuta dall’artista permette di far sì, che ogni multiplo sia in realtà un’opera unica in virtù dell’intervento manuale che, nelle diverse fasi, l’autore effettua su di esso.

Un'opera Unica

Pellegrini di speranza

Alcune Curiosità storiche e culturali

Interno basilica di san pietro.

Il Giubileo nella storia

GENESI E RITI DELL’ANNO SANTO Siamo alle porte dell’Anno Santo. Il 2025 infatti, sarà l’anno del Giubileo indetto da Papa Francesco dal motto Peregrinate in Spem. Ma perché il Giubileo
> Leggi l'articolo

Il Papato. Tra potere spirituale e potere temporale

Il primato del Papa come Vicarius Christi Tra il pontificato di Leone IX e Bonifacio VIII la Chiesa di Roma conquista si erge a dominatrice della Cristianità occidentale, riuscendo a
> Leggi l'articolo

Celestino V: il grande rifiuto

Natali e vocazione monastica Celestino V nasce Pietro del Morrone nel 1209/10 in Molise ed intraprende la vita monastica spinto dalla madre e si trasferisce nel monastero di Faifoli, vicino
> Leggi l'articolo

COMPILA IL FORM

Richiedi informazioni per Essere Contattato e ottenere subito a casa tua la preziosa Opera!